top of page

CROSTATA SALATA DI CARNE_ le ricette del Riciclo!_ anche per intolleranti al glutine!!

Aggiornamento: 13 gen

Ciao a tutti sono Maria Rosa, la Fit Chef di FILFIT, benvenuti nel Blog di FILFIT.

Ogni settimana vi presenterò una ricetta Fit per mantenersi in forma senza rinunciare al gusto. Ho sempre amato cucinare ponendo molta attenzione alla qualità della materia prima e alla composizione dei cibi, cercando di coniugare il gusto con l’apporto calorico. Il blog è aperto per accogliere domande e richieste, sarò molto felice di conversare con voi.

 

A quanti di voi sarà rimasta qualche fettina di arrosto, pezzettini di carne di qualsiasi tipo, pollo, tacchino carni rosse, già cotte o anche crude, quantitativi piccoli difficili da riutilizzare.

Oppure vi siete accorti che il prosciutto cotto o crudo ancora impacchettato, sta per scadere e non avete in programma di utilizzarlo a breve……

Niente paura, lo spreco sarebbe buttare ogni volta nell’immondizia, invece riducete a pezzettini le vostre carni, impacchettate nella pellicola il vostro prosciutto cotto o crudo. Prendete un bel sacchettino da congelatore e riempitelo mano a mano che vi avanza uno di questi ingredienti.

Quando arriverete ad avere il peso sufficiente, potrete fare questa meravigliosa crostata di carne e la magia sarà che ogni volta vi verrà differente ma sempre ottima.

Farete un figurone felici di non avere al contempo sprecato nulla.

INGREDIENTI:

PASTA BRISE’ AL VINO (ricetta Bimby modificata nelle proporzioni)

  • Vino gr 150

  • Olio gr 120

  • Farina semi integrale, o farina 00 gr 450 (per intolleranti al glutine farina di avena gr 350)

  • Sale 1 cucchiaino





PER IL RIPIENO DI CARNE:

  • carni miste gr 300

  • parmigiano grattugiato gr 100

  • uova 1

PER LA BASCIAMMELLA:

  • latte gr 500

  • farina 00 gr 50 o farina di avena gr 50

  • burro ( facoltativo ) gr 20

  • sale, pepe, noce moscata


VALORI NUTRIZIONALI:

  • calorie (per 100 gr) 316

  • proteine 14

  • carboidrati 29

  • grassi 16

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa prepariamo la pasta al vino.

In un largo recipiente versiamo i 150 gr di vino, i 120 gr di olio e con una frustina emulsioniate bene i due ingredienti, aggiungete

I 450 gr di farina, o i 350 gr di farina di avena il cucchiaino di sale e impastate il tutto.







Formate una palla, spostatela sul tagliere e continuate ad impastare con le mani fino a che l’impasto non diverrà omogeneo ed elastico.

Tenete da parte.









Preparate il ripieno:

Dopo aver scongelato i vostri 300 gr di carne/ prosciutto ecc.

Sminuzzatela con un frullatore o con un coltello a mezzaluna.

Aggiungete i 100 gr di parmigiano, un uovo, sale pepe, noce moscata e incorporate il tutto. Mettete da parte.




Preparate la besciamella:

In una terrina mettete i 50 gr di fatina 00 o 50 gr di farina di avena e con l’aiuto di uno sbattitore aggiungete un po’ alla volta i 500 gr di latte, facendo attenzione a non formare grumi.








Trasferite il tutto in un tegamino che porrete su calore dolce e rimescolate fino a che la besciamella non assume l’aspetto di una crema

Aggiungete a questo punto i 20 gr di burro (facoltativo), sale, pepe e noce moscata.






Riprendete la carne macinata, versatevi dentro tutta la besciamella e amalgamatela al composto perfettamente.










Riprendete la pasta, dividetela in due parti non uguali, la parte più grande stendetela dello spessore di 2 millimetri










Rivestite il fondo di un teglia con carta da forno diametro 28.










Appoggiatevi dentro la pasta lasciando un bordo alto tutto attorno.










Con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo della pasta poi versatevi dentro tutto l’impasto, livellatelo con il dorso di un cucchiaio.









Riprendete la pasta più piccola, infarinate un po’ il tagliere e stendetela dello spessore di 2 millimetri.

Utilizzando un coltellino o una rotella taglia pizza, formate tante striscioline che porrete ad intreccio sulla vostra crostata.


Infornate il tutto a 200° per 40 minuti.

Croccante all’esterno e morbida dentro non vi resta che gustarvela tutta.

E …… buon appetito.


CONSERVAZIONE:

Se ve ne dovesse rimanere, potete conservarla dentro ad un contenitore ermetico.

E’ buona riscaldata anche il giorno dopo o anche mangiata a temperatura ambiente.

Potrebbe essere una ottima idea per un pranzo in ufficio.


Non mi resta che salutarvi

Ma fatemi sapere se vi sono piaciuti

Scrivendomi sul mio blog

Alla prossima ricetta

M.R.

49 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Youtube
bottom of page